08/09/2016: Come migliorare la gestione della security nei luoghi di lavoro

Un nuovo strumento per i responsabili della security presenta le più idonee procedure e modelli di comportamento per la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro.

È evidente come negli ultimi anni, anche in relazione agli eventi terroristici in vari paesi del mondo, sia aumentata fortemente l’attenzione verso il tema della security, della sicurezza dei cittadini, come risposta ai pericoli rappresentati da criminalità e terrorismo.
Criminalità e terrorismo che non riguardano solo le nostre case e le nostre città, ma anche tutti i luoghi di lavoro per i quali è necessaria un’attenta ed efficace gestione della sicurezza.

Qual è tuttavia oggi il livello di sicurezza dei luoghi di lavoro? C’è una sufficiente formazione e informazione degli operatori sulle procedure e sui comportamenti da attuare?

Purtroppo l’esperienza mostra come sovente gli operatori della sicurezza non ricevano preventiva e adeguata informazione sui modelli di comportamento da tenere, a fronte della grande varietà di situazioni, che possono verificarsi nel corso della normale attività operativa.
Si può andare da situazioni fortunatamente non frequenti, come la ricezione di una telefonata terroristica, sino a situazione assai più frequenti, che comportano la verifica dei documenti di identità del visitatore, oppure l’adozione di appropriate procedure per la gestione di chiavi critiche dell’insediamento.
Anche la ricezione della segnalazione di allarme, tramite un sistema antintrusione o di videosorveglianza, richiede la messa a punto di specifici modelli di comportamento, non solo in funzione della natura dell’allarme, ma anche in funzione della fascia oraria durante la quale l’allarme si è verificato.

In realtà una componente essenziale in qualsiasi progetto di gestione della sicurezza di un sito è legato proprio alla messa a disposizione degli addetti alla sicurezza di appropriate procedure.

Proprio partendo dalla constatazione che la grande maggioranza dei luoghi che necessitano di protezione, non dispongono di procedure articolate, aggiornate e condivise, Mega Italia Media srl, una delle aziende leader nella formazione alla sicurezza in Italia e nello sviluppo di applicazioni tecnologicamente avanzate per la formazione online, ha recentemente prodotto un nuovo strumento dal titolo “Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro”.

Si tratta di una raccolta, prodotta da Mega Italia Media e realizzata da Adalberto Biasiotti, che mette a disposizione del responsabile della security (security officer) diversi modelli di procedure pronti all'uso. Procedure che corrispondono, nella maggior parte dei casi, a procedure efficacemente utilizzate in vari contesti industriali, produttivi, commerciali e culturali in varie parti del mondo.
Infatti perché la gestione della sicurezza in un sito sia efficace, ogni operatore deve essere consapevole delle procedure e delle buone prassi da attuare a fronte di qualsiasi emergenza!

Inoltre la necessità della elaborazione e messa a disposizione di queste procedure nasce anche dalle richieste del recente capitolato CONSIP, per i servizi di vigilanza attiva (vigilanza fissa, vigilanza ispettiva, vigilanza antirapina, telesorveglianza, tele vigilanza, ...) e passiva (portierato e accoglienza), un capitolato che comporta contratti del valore di centinaia di milioni l’anno.
Il capitolato impone infatti esplicitamente a tutti i vincitori del bando di gara, che articola la vigilanza su vari bacini territoriali d’Italia, di mettere a disposizione, prima dell’avvio del servizio, un manuale delle procedure di sicurezza, di cui il capitolato offre un ben articolato indice.

E dunque per venire incontro ai tanti professionisti della security, che vogliono allineare il proprio impegno professionale con questa fondamentale esigenza di sicurezza o che devono farlo per allinearsi con la prescrizione di capitolato, Adalberto Biasiotti ha elaborato una serie di procedure standardizzate, che ovviamente devono essere adattate allo specifico contesto, ma che mettono a disposizione una linea guida, ormai consolidata da decenni di esperienza in Italia nel mondo.

In “Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro” sono, ad esempio, presenti informazioni e procedure per l’organizzazione della sala operativa, per la gestione degli impianti di videosorveglianza, per la ricezione e gestione di allarmi e emergenze, per lo svolgimento di attività di vigilanza ispettiva, per l’uso di apparati portatili ricetrasmittenti, per il controllo accessi, per la gestione di serrature e chiavi, per la gestione di una telefonata terroristica o di un plico sospetto, per l’ispezione di bagagli, per la messa in sicurezza dell’insediamento, …

L’autore della raccolta di procedure, Adalberto Biasiotti - autore di numerosi volumi e articoli in materia di protezione da eventi criminosi e di tutela dei dati personali - cura da lungo tempo gli aspetti di prevenzione e protezione da atti criminosi ed accidentali, in difesa di beni materiali e immateriali. La sua costante partecipazione alle attività normative italiane ed internazionali, in qualità di rappresentante delle associazioni di consumatori presso il ministero dello sviluppo economico, gli permette di essere sempre aggiornato sulla evoluzione della regola d’arte.
Inoltre in qualità di esperto Unesco per la protezione dei beni culturali ha più volte collaborato alla difesa dei siti dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità e come consulente della magistratura inquirente e giudicante, si è occupato di numerosi casi critici, afferenti alla protezione di beni e persone.

Questo il link per accedere a “Procedure per la gestione della Security nei luoghi di lavoro”:

Per ulteriori informazioni su questi corsi scrivere a formazione@megaitaliamedia.it o contattare

Mega Italia Media S.r.l.
Via Roncadelle 70A, 25030 Castel Mella – Brescia
Tel. +39.030.5531802 - https://www.megaitaliamedia.com/it/


 Archivio News