eLearning courses Digital Upskilling

I nostri corsi eLearning sul Digital Upskilling e in particolare sulla PMP® Certification.

Category
Subcategory

People & Process

PMP® Certification

699,00 €

Che cosa sono le Competenze Digitali?

Le competenze digitali consistono nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione): l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet /raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio del dicembre, Parlamento Europeo 2006). La stessa definizione è stata adottata anche dall’Agenzia per l’Italia Digitale, l’AGID.

Che cosa sono le Digital Hard Skill?

Le Digital Hard Skill sono le Competenze Digitali tecniche di base, specifiche, che definiscono una figura professionale. Si possono acquisire a scuola, all’università, con master e corsi di perfezionamento, ma anche sul posto di lavoro.

Che caratteristica hanno le Digital Hard Skill?

Le Digital Hard Skill sono Competenze Digitali quantificabili, come per esempio il saper usare programmi e pacchetti informatici, la conoscenza di linguaggi di programmazione e la capacità di utilizzare specifici macchinari e strumenti alla produzione. In particolare, in questa categoria rientrano le competenze tecniche che riguardano Social, Mobile, Analytics, Cloud, Intelligenza Artificiale, Robotica, IoT, Cybersecurity.

Che cosa sono le Digital Soft Skill?

Le Digital Hard Skill sono Competenze Digitali a cui fanno capo le abilità trasversali, che riguardano relazioni e comportamenti delle persone in qualsiasi contesto lavorativo, consentendo di utilizzare efficacemente i nuovi strumenti digitali. Le Digital Soft Skill non si imparano a scuola o a lavoro, e sono difficilmente quantificabili: dipendono dalla cultura, dalla personalità e dalle esperienze vissute dal singolo, sono strettamente connesse al modo di interagire, comunicare e cooperare in team.

Ecco una classificazione e descrizione delle Digital Soft Skills:

  • Knowledge networking: È la capacità di identificare, salvare, organizzare, dare valore e condividere informazioni disponibili online sui social network e nelle comunità virtuali.
  • Competenze specifiche del Knowledge networking: Navigare, ricercare e filtrare dati, informazioni e contenuti digitali; valutare dati, informazioni e contenuti digitali; sviluppare contenuti digitali; integrare e rielaborare contenuti digitali; gestire dati, informazioni e contenuti digitali, condividere con le tecnologie digitali.
  • Virtual Communication: È la capacità di comunicare efficacemente, coordinare i progetti e gestire la propria identità digitale in ambienti digitali.
  • Competenze specifiche della Virtual Communication: Interagire con le tecnologie digitali; collaborare attraverso le tecnologie digitali; gestire l’identità digitale, strutturare contenuti digitali in modo visuale.
  • Digital Awareness: Significa essere in grado di comprendere l’uso corretto degli strumenti digitali con la dovuta attenzione all’equilibrio tra vita professionale e salute personale.
  • Competenze specifiche del Digital Awareness: proteggere i dispositivi; proteggere i dati personali e la privacy; tutelare la salute e il benessere; netiquette
  • Self Empowerment: Significa possedere le conoscenze necessarie e padroneggiare gli strumenti digitali per risolvere i problemi; essere in grado di risolvere problemi complessi attraverso un utilizzo consapevole degli strumenti digitali.
  • Competenze specifiche del Self Empowerment: risolvere problemi tecnici; identificare i bisogni e le risposte tecnologiche; identificare i gap di competenza digitale.

Che cos’è il Digital Mismatch?

Il Digital Mismatch (o anche Digital Skills Gap) è il divario tra le competenze possedute dai lavoratori e quelle che oggi richiede il mondo del lavoro. La richiesta di Competenze Digitali sta vivendo una crescita esponenziale, tuttavia non c’è ancora un adeguato riscontro in termini di formazione universitaria e aziendale. In un mondo in piena Digital Transformation, in ogni campo e industria, è necessario riqualificare tutta la forza lavoro alle competenze digitali.

Quali sono le professioni digitali più richieste nei prossimi anni?

Nei prossimi anni, 133 milioni di posti di lavoro saranno creati entro il 2022, per un totale di 58 milioni di nuove opportunità lavorative e professioni digitali. I lavori con domanda crescente saranno quelli che richiedono infatti un alto impiego di tecnologia (analisti di dati, sviluppatori di software e applicazioni, esperti di social ed eCommerce, specialisti in machine learning e intelligenza artificiale, esperti di automazione, designer di interazione uomo-macchina, ingegneri robotici, esperti di big data) o lavori in cui sono richieste doti specificamente umane (addetti al servizio clienti, venditori, specialisti di marketing, training, cultura, organizzazione e innovazione). (Report “The future of Jobs” del World Economic Forum).

Cosa devono fare le aziende per competere nell’era digitale?

Per competere nell’era del digitale, tutte le organizzazioni devono affrontare la sfida di adeguare le competenze dei propri lavoratori al nuovo contesto lavorativo. Il digitale è pervasivo: ogni singola funzione e quasi tutte le figure professionali ne sono toccate: HR, finanza, marketing, vendite, logistica, ricerca & sviluppo. Ciò che è diventato fondamentale è la corretta combinazione di hard e soft skills. Entrambe le competenze (hard e soft skill) combinate sono estremamente importanti per fare passi avanti nel mondo digitale.