Corso online - RSPP-ASPP - Modulo A - 28 ore

Corso online di prima formazione per RSPP/ASPP.

Corso di formazione

480,00 €

Prezzo IVA esclusa - Iscrivi partecipanti al corso:

Codice: EL0597
Durata: 28 ore
Fruibilità: 90 giorni entro il 15/11/2019
Categoria: RSPP - ASPP
Disponibilità immediata

Prova la DEMO del Corso!

I Corsi RSPP online conosciuti con la dicitura estesa corsi per Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) e Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (ASPP) sono disciplinati dal nuovo Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Mega Italia Media rende disponibili i nuovi corsi di formazione previsti dall'Accordo 2016:
- formazione di base, modulo A da 28 ore per ASPP e RSPP (secondo il nuovo Accordo erogabile anche in modalità e-Learning);
- aggiornamento quinquennale per ASPP, 20 ore, per tutti i settori Ateco;
- aggiornamento quinquennale per RSPP, 40 ore, per tutti i settori Ateco.

Sono inoltre disponibili:
- aggiornamenti annuali per RSPP e ASPP, 6/8 ore su argomenti specifici, per tutti i settori Ateco.

Rimangono erogabili esclusivamente in aula, anche secondo l'Accordo 2016, i moduli B per ASPP e RSPP. La durata di questi moduli è però cambiata: 48 ore per tutti i settori tranne Agricoltura, Pesca e Sanità (60 ore), Cave, Costruzioni e Chimico (64 ore).

Per i professionisti e i lavoratori autonomi le spese di questi corsi godono della piena deducibilità fiscale (ai sensi dell'art. 9 L. 81/2017). Approfittane!

Descrizione del corso online RSPP-ASPP - Modulo A

Metodologia del corso

Corso online in modalità e-learning.

Destinatari

Tutti coloro che intendono ricoprire il ruolo di responsabile o di addetto al servizio di prevenzione e protezione.

Requisiti per l'accesso al corso

Titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore.

Perché questo corso online in e-Learning RSPP-ASPP - Modulo A - 28 ore

Il percorso formativo per Responsabili ed Addetti dei Servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'Accordo Stato-Regioni 7 luglio 2016, è strutturato in tre distinti moduli: A, B e C. Questo corso costituisce la formazione base per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP, propedeutico per l'accesso ai successivi moduli B e C.

Il Modulo A deve consentire ai responsabili e agli addetti dei servizi di prevenzione e protezione di essere in grado di conoscere:

  • la normativa generale e specifica in tema di salute e sicurezza e gli strumenti per garantire un adeguato approfondimento e aggiornamento in funzione della continua evoluzione della stessa;
  • tutti i soggetti del sistema di prevenzione aziendale, i loro compiti e le responsabilità;
  • le funzioni svolte dal sistema istituzionale pubblico e dai vari enti preposti alla tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • i principali rischi trattati dal d.lgs. n. 81/2008 e individuare le misure di prevenzione e protezione nonché le modalità per la gestione delle emergenze;
  • gli obblighi di informazione, formazione e addestramento nei confronti dei soggetti del sistema di prevenzione aziendale;
    i concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione e protezione;
  • gli elementi metodologici per la valutazione del rischio.

Riferimenti normativi

Questo corso, della durata minima prevista di 28 ore, è conforme al punto 6.1 dell'Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Il corso costituisce credito formativo ai sensi dell'articolo 32 del Decreto Legislativo 81 del 2008 "Capacità e requisiti professionali degli addetti e dei responsabili dei servizi di prevenzione e protezione interni ed esterni".

Il corso è erogato in modalità e-learning ai sensi dell'Allegato II "Requisiti e specifiche per lo svolgimento della formazione su salute e sicurezza in modalità e-learning" dell'Accordo Stato-Regioni del 7 luglio 2016.

Comunicazione di avvio del corso

Il corso è erogato a seguito di comunicazione da parte di Mega Italia Media al Servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro (PSAL) dell'ATS di Brescia dei programmi del corso e delle modalità di erogazione.

Elenco utenti formati

I nominativi dei corsisti che hanno superato la verifica finale del corso sono oggetto di comunicazione al Servizio Prevenzione e Sicurezza negli ambienti di lavoro (PSAL) dell'ATS di Brescia.

Programma del corso online in e-Learning RSPP-ASPP - Modulo A - 28 ore

  1. Presentazione e apertura del corso

  2. UNITÀ DIDATTICA A1
    • L'approccio alla prevenzione nel Decreto Legislativo 81 del 2008:
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla filosofia del Decreto Legislativo 81/2008.
    • Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento:
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sul quadro normativo in materia di sicurezza sul lavoro e sui principi giuridici della sicurezza sul lavoro;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sull'evoluzione legislativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Debora Brisigotti sullo Statuto dei Lavoratori;
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sulla tutela assicurativa per malattia professionale ed infortuni;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sul quadro giuridico europeo;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sui principi giuridici della responsabilità amministrativa;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla legislazione relativa a particolari categorie;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sul quadro legislativo antincendio e di gestione delle emergenze;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla salute e sicurezza in riferimento a norme tecniche.
    • Il sistema istituzionale della prevenzione:
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sul sistema istituzionale e il Decreto Legislativo 81 del 2008.
    • Il sistema di vigilanza e assistenza:
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla vigilanza e sul controllo;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Debora Brisigotti sul sistema di vigilanza e assistenza.

  3. UNITÀ DIDATTICA A2
    • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il Decreto Legislativo 81 del 2008:
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sui ruoli della sicurezza;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sul lavoratore come collaboratore di sicurezza;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulle responsabilità dei soggetti esterni all'azienda.

  4. UNITÀ DIDATTICA A3
    • Il processo di valutazione dei rischi:
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sui concetti di rischio, pericolo e danno;
      • Videolezione dell'Ing. Francesco Agazzi sulla definizione e individuazione dei fattori di rischio;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sui principi giuridici della valutazione dei rischi emergenti;
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sulla valutazione dei rischi particolari, in rapporto all'età, al genere, alla provenienza ed alla tipologia contrattuale del lavoratore;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sui rischi lavorativi generali e rischi specifici;
      • Videolezione del Dott. in Giurisprudenza Emilio del Bono sugli incidenti e gli infortuni mancati;
      • Videolezione del Dott. in Medicina del lavoro ed igiene industriale Luigi Dal Cason, medico competente, sulle analisi statistiche degli infortuni e delle malattie professionali;
      • Videolezione dell'Ing. Diego Carlo Griffon sui criteri e sugli strumenti per l'individuazione e la valutazione dei rischi;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulle procedure standardizzate di valutazione dei rischi;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla gestione degli appalti e dei rischi da interferenze.

  5. UNITÀ DIDATTICA A4
    • Le ricadute applicative e organizzative della valutazione dei rischi:
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla classificazione dei rischi specifici;
      • Video "Il Decreto Legislativo 81/2008: prevenzione e protezione";
      • Video "Dispositivi di Protezione Individuale".
    • La gestione delle emergenze:
      • Video "Incendio".
    • La sorveglianza sanitaria:
      • Videolezione del Dott. in Medicina del lavoro ed igiene industriale Luigi Dal Cason, medico competente, sulla sorveglianza sanitaria;
      • Videolezione dell'Avv. Lorenzo Fantini sulla tutela specifica di alcune categorie di soggetti.

  6. UNITÀ DIDATTICA A5
    • Gli istituti relazionali: informazione, formazione, addestramento, consultazione e partecipazione:
      • Videolezione della Dott. in Comunicazioni di Massa Giulio Regosa sulla comunicazione nel Decreto Legislativo 81 del 2008;
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sull'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 (Formazione lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro);
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Anna Guardavilla sulle novità dell'Accordo Stato Regioni del 7 luglio 2016 (Formazione RSPP/ASPP, lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro);
      • Videolezione della Dott.ssa in Giurisprudenza Debora Brisigotti sulle relazioni tra i soggetti del sistema prevenzione.

  7. Conclusioni

  8. Approfondimenti opzionali
    • Il principio di responsabilità:
      • Videolezione del Dott. in Psicologia Andrea Cirincione sul principio di responsabilità quale presidio di sicurezza.

Docenti del corso e-Learning RSPP-ASPP - Modulo A - 28 ore

Francesco AGAZZIFrancesco AGAZZI
Laureato in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Brescia svolge attività di consulenza tecnica ed operativa sui Sistemi di Gestione per la sicurezza, l'ambiente e la qualità. Ha lavorato come System Manager in una delle primarie multinazionali del settore automotive ed in seguito ha operato come Lead Auditor per uno dei primi Enti di Certificazione europei. Opera nel nord Italia come consulente e formatore con particolare specializzazione nello sviluppo organizzativo del Sistema Integrato ISO 45001 - ISO 14001 – ISO 9001 – ISO TS 16949. Svolge incarichi come RSPP esterno ed Organismo di Vigilanza D.Lgs. 231/2001.

Debora BRISIGOTTIDebora BRISIGOTTI
Laureata in Giurisprudenza all'Università degli studi di Genova e in storia all'Università Ca' Foscari di Venezia, da oltre 10 anni si occupa di salute e sicurezza sul lavoro come RSPP esterno in aziende e come consulente tecnico nella redazione dei principali documenti relativi alla sicurezza. Libera professionista dal 2008, svolge attività di formazione, in tema di sicurezza ed igiene nei luoghi di lavoro, nelle aziende e nei centri di formazione.

Andrea CIRINCIONEAndrea CIRINCIONE
Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni, Formatore motivazionale, Consulente Aziendale Senior, Esperto di tecniche di rilassamento. Libero professionista, si occupa delle potenzialità realizzative e performative individuali in ambito personale e aziendale. Si occupa di Psicologia del Lavoro Sicuro e di Benessere Organizzativo. Ha lunga esperienza nel campo della valutazione del rischio da Stress Lavoro-Correlato ed è autore di una metodologia originale di alto profilo. Lavora per aziende di ogni tipologia, ha una particolare attitudine per il settore sanitario.

Luigi DAL CASONLuigi DAL CASON
Medico, è specialista in Medicina del Lavoro ed Igiene Industriale ed esperto di esperto in Valutazione di Ergonomia dei Posti di Lavoro. È amministratore una società di formazione certificata ISO 9001/2015, Accreditata Regione Piemonte per la Formazione, per servizi, prodotti e formazione in Sicurezza, Ecologia, Igiene Industriale, Qualità, Ergonomia e Medicina del Lavoro. È redattore di lavori e relatore in convegni nazionali ed internazionali su argomenti d'igiene industriale, protezionistica, medicina del lavoro ed ergonomia ed è autore di pubblicazioni d'informazione e formazione dei lavoratori sui rischi generali e specifici delle diverse attività, dell'ambiente e di argomenti di Igiene Industriale. Svolge una continua attività di formazione in corsi RSPP e in corsi ECM.

Emilio DEL BONOEmilio DEL BONO
Dottore in Giurisprudenza dal 1990, Parlamentare della Repubblica Italiana dal 1996 al 2008, con gli incarichi di componente dell'Ufficio di Presidenza della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Vicepresidente della Commissione Bicamerale di Controllo degli Enti Previdenziali, Vicepresidente della Commissione Bicamerale di indagine in materia di Infortuni sul lavoro. Ha contribuito alla stesura del D.Lgs. 81/2008. Svolge attività di libero professionista, in qualità di formatore e consulente in materia di sicurezza sul lavoro. È direttore generale di un organismo di Certificazione di Sistemi di Gestione Sicurezza sul Lavoro.

Lorenzo FANTINILorenzo FANTINI
Avvocato giuslavorista. Autore di oltre 100 pubblicazioni e di diverse monografie, è stato dirigente delle divisioni competenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Presidente del Casellario Centrale Infortuni INAIL e rappresentante del Ministero del lavoro presso organismi nazionali ed internazionali negli anni tra il 2003 e il 2013. Attualmente è consulente in materia di prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali per aziende, associazioni professionali e privati e Direttore dei Quaderni della sicurezza per AiFOS. Svolge docenze nei corsi di formazione in materia prevenzionistica e garantisce supporto in ordine alla conformità delle organizzazioni alla vigente normativa, anche in relazione a contestazioni degli organi di vigilanza o nell'ambito di processi per infortuni sul lavoro.

Diego Carlo GRIFFONDiego Carlo GRIFFON
Ingegnere, si occupa di igiene e sicurezza del lavoro, come consulente aziendale ed è Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione esterno in numerose aziende ed enti pubblici. È consigliere nazionale AiFOS (Associazione Italiana Formatori della Sicurezza); direttore della Sede di rappresentanza AiFOS per il Nord Italia e del Centro di Formazione AiFOS Italia Consulenze. È inoltre responsabile per la regione Lombardia del CNAI (Coordinamento Nazionale Organizzazioni Autonome). Formatore per aziende in materia di sicurezza e l'igiene del lavoro; docente ed esaminatore ai corsi RSPP-ASPP, Datori di Lavoro, RLS, Dirigenti e preposti e altri in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Anna GUARDAVILLAAnna GUARDAVILLA
Laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Milano e con un diploma di Master post-laurea in "Gestione Integrata di Ambiente e Sicurezza in ambito industriale" conseguito presso l'Università dell'Insubria di Varese, da circa oltre 15 anni opera nel campo della legislazione di salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08 e norme collegate e D.Lgs. 231/01), svolgendo attività di divulgazione giuridica (attività convegnistica, redazione di libri e manuali in materia, pubblicazioni di articoli e commenti a sentenze su riviste e siti del settore), di formazione ai professionisti e agli operatori della salute sicurezza sul lavoro (ivi compresi gli Organi di vigilanza quali i Servizi di Prevenzione e Sicurezza sul lavoro delle ASL) e di consulenza giuridica presso aziende pubbliche e private. È autrice di numerosi testi. Collabora per gli aspetti giuridici con le principali Associazioni tecnico-scientifiche e professionali del settore e con Associazioni di categoria e Ordini professionali.

Giulio REGOSAGiulio REGOSA
Dottore in Comunicazioni di Massa, svolge dal 1990 attività professionale nella comunicazione e del marketing. Dal 2007 collabora con un centro di formazione per la realizzazione di corsi di formazione nel settore della sicurezza sul lavoro. Si occupa della progettazione didattica dei corsi e della realizzazione di videolezioni specialistiche. Svolge attività di formazione in aula per il modulo C/RSPP. È direttore responsabile di Tecnostress.it.

Modalità di verifica dell'apprendimento

L'accertamento dell'apprendimento è svolto tramite il superamento di test telematici obbligatori a domande chiuse con correzione automatica al termine di ogni unità didattica e al termine del corso. I test visualizzano domande estratte casualmente da un archivio, diverse ed esposte in modo casuale per ogni tentativo di superamento del test. Le risposte di ogni domanda sono visualizzate in ordine casuale. Il superamento dei test avviene con almeno l'80% delle risposte corrette. Al termine del corso è previsto un test finale con domande a risposte aperte la cui correzione è a cura di formatori qualificati per la sicurezza ai sensi del Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013 in attuazione dell'articolo 6, comma 8, lett. m-bis del Decreto Legislativo n. 81/2008.

La valutazione di efficacia complessiva del corso è espressa dalla media della somma del voto medio conseguito nei test presenti nelle singole lezioni.

Al termine del corso un questionario di gradimento è proposto per la valutazione finale da parte dei partecipanti affinché possano esprimere un giudizio sui diversi aspetti del corso appena concluso.

Soggetto formatore


Mega Italia Media s.r.l. - Via Roncadelle 70/A, 25030 Castel Mella (BS) Italia
Azienda certificata UNI EN ISO 9001:2015 - IAS Cert. 00468/05 del 15/12/2016 Settori EA: 37/29
Azienda accreditata Regione Lombardia Id: 406562/2009
Centro di Formazione AIFOS n. A175
Responsabile del progetto formativo: Luigi Meroni.

Aspetti metodologici e organizzativi

OBBLIGO FORMATIVO PER RSPP/ASPP: RIFERIMENTI NORMATIVI
DECRETO LEGISLATIVO 81/2008, ART. 32, COMMA 2
Per lo svolgimento delle funzioni da parte dei soggetti di cui al comma 1, è necessario essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore nonché di un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, a specifici corsi di formazione adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative. Per lo svolgimento della funzione di responsabile del servizio prevenzione e protezione, oltre ai requisiti di cui al precedente periodo, è necessario possedere un attestato di frequenza, con verifica dell'apprendimento, a specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato di cui all'articolo 28, comma 1, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali. I corsi di cui ai periodi precedenti devono rispettare in ogni caso quanto previsto dall'Accordo sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2006, e successive modificazioni.

Nota: l'Accordo del 26 gennaio 2006 è stato sostituito dall'Accordo del 7 luglio 2016.

VALIDITÀ DEI CORSI E-LEARNING PER RSPP/ASPP: RIFERIMENTI NORMATIVI
Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano - Accordo 7 luglio 2016 - Accordo finalizzato alla individuazione della durata e dei contenuti minimi dei percorsi formativi per i responsabili e gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione, ai sensi dell'articolo 32 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

6.1 Modulo A
Il Modulo A costituisce il corso base per lo svolgimento della funzione di RSPP e di ASPP.
[...]
È consentito l'utilizzo della modalità e-learning secondo i criteri previsti nell'allegato Il del presente Accordo.

RICONOSCIMENTO DEL PARTECIPANTE AL CORSO E-LEARNING PER RSPP/ASPP
L'accertamento della identità del partecipante al corso è garantita dall'invio a Mega Italia Media di una dichiarazione con firma autografa e autocertificazione dell'obbligo di partecipazione al corso corredata da copia del documento di identità. L'accertamento della sua identità sulla piattaforma informatica avviene attraverso la verifica dei dati di accesso personali comunicati al partecipante all'atto dell'iscrizione al corso.

PROGETTAZIONE DEI CONTENUTI
La qualità e l'efficacia di un sistema e-learning dipende da come è progettata la piattaforma, il corso e i suoi contenuti. Il corso è quindi progettato in modo che sia in grado di comunicare con chiarezza ed efficacia all'utente. Quando necessario, è prevista una preventiva verifica della comprensione linguistica prima che questi possano accedere al corso. Nelle "videolezioni" del corso, i docenti utilizzano un linguaggio chiaro e comprensibile; i contenuti scritti presentati sono facilmente leggibili; i filmati di approfondimento rendono chiaramente comprensibili gli esempi a cui si riferiscono; i documenti di approfondimento consentono all'utente di incrementare le informazioni di base fornite dal corso; i test di verifica dell'apprendimento presentano domande progettate in modo che siano facilmente comprensibili, adeguate ed inerenti ai contenuti delle lezioni ed esposte in modo casuale per garantire l'impossibilità di proporre test uguali a diversi utenti e in caso di mancato superamento da parte dell'utente; la durata del corso risponde alle richieste di legge; il tempo di fruizione è misurabile in modo effettivo, registrando questo ci impiega l'utente a prendere visione dei vari componenti del corso, senza applicare nessun coefficiente "arbitrario" (ad esempio assumendo che un'ora di e-learning equivale a 2 ore d'aula).

DISPENSE E MATERIALI DI APPROFONDIMENTO
Il partecipante trova all'interno del corso dispense, documenti e materiali di approfondimento.

SUPPORTO ALL'UTENTE DEL CORSO
L'attività didattica e-learning è sempre essere assistita da un mentor e tutor a disposizione dell'utente in orari definiti, per garantire la costante raccolta di osservazioni, esigenze e bisogni specifici.

  • MENTOR/TUTOR DI CONTENUTO
    È assicurata la disponibilità all'utente durante la fruizione del corso e negli orari definiti e pubblicati nella piattaforma e-learning dove l'utente fruisce il corso, di mentor/tutor di contenuto in possesso dei requisiti previsti per i formatori/docenti dal Decreto interministeriale del 6 marzo 2013 "Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro"- per assicurare e presidiare il supporto scientifico di assistenza ai discenti per l'apprendimento dei contenuti, fornendo chiarimenti ed approfondimenti ed integrazioni nell'arco di tempo definito e adeguato alla efficacia didattica e alle modalità di erogazione del progetto formativo.
  • TUTOR DI PROCESSO
    È assicurata la disponibilità all'utente durante la fruizione del corso e negli orari definiti e pubblicati nella piattaforma e-learning dove l'utente fruisce il corso, di tutor di processo per assicurare il supporto ai partecipanti mediante la gestione delle attività relative alla piattaforma, alle dinamiche di interazione e di interfaccia con i discenti facilitando l'accesso ai diversi ambienti didattici e ai contenuti, la dinamica di apprendimento, monitorando e valutando l'efficacia delle soluzioni adottate per la fruizione dei contenuti.
Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Commenti dei clienti:


Nessun commento è ancora presente.
Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: