Corso online - Decreto Legislativo 231 del 2001 Ruoli e responsabilità - 4 ore

Corso di formazione sul D.Lgs. 231/2001: ruoli e responsabilità dei soggetti coinvolti. La formazione obbligatoria sulla responsabilità amministrativa delle società per amministratori e dipendenti.

Corso di formazione

120,00 €

Prezzo IVA esclusa - Iscrivi partecipanti al corso:

Codice: EL0091.05
Durata: 4 ore
Fruibilità: 30 giorni
Categoria: Decreto 231
Disponibilità immediata

Prova la DEMO del Corso!

I corsi relativi al Decreto legislativo 231 illustrano la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche in materia di salute e sicurezza sul lavoro e sono rivolti a tutti i dipendenti e i collaboratori aziendali, interni ed esterni delle aziende in cui è applicato un modello organizzativo e gestionale per la prevenzione dei reati previsti dal D.Lgs. 231/2001.

Descrizione del corso online Decreto Legislativo 231 del 2001 - Ruoli e responsabilità

Metodologia del corso

Corso online in modalità e-learning.

Destinatari

Tutti i dipendenti e i collaboratori aziendali, interni ed esterni delle aziende in cui è applicato un modello organizzativo e gestionale per la prevenzione dei reati previsti dal D.Lgs. 231 del 2001.

Perché questo corso online in e-Learning Decreto Legislativo 231 del 2001 - Ruoli e responsabilità - 4 ore

Il Decreto Legislativo 8 giugno 2001, n. 231 introduce per la prima volta nel nostro ordinamento la nozione di responsabilità amministrativa dell'ente (gli enti forniti di personalità giuridica, le società, le associazioni anche prive di personalità giuridica) per reati commessi nel suo interesse o a suo vantaggio da persone che hanno funzioni di amministrazione o di direzione nonché da persone che ne esercitano, anche di fatto, la gestione e il controllo.

L'azienda è anche responsabile se i reati sono commessi da persone sottoposte alla direzione o alla vigilanza di questi soggetti.

La recente giurisprudenza stabilisce inoltre che alcuni dei reati previsti dal Decreto Legislativo 231 del 2001 possono avere origine anche da comportamenti colposi caratterizzati da negligenza, imprudenza, imperizia oppure inosservanza di leggi, regolamenti, ordini o discipline.

Nel caso si verifichi uno di questi reati, sono previste rilevanti sanzioni economiche e interdittive (di sospensione) a carico dell'azienda che possono mettere in pericolo la stessa continuità dell'attività aziendale.

La responsabilità dell'ente è sempre presunta, salvo l'ente provi di aver adottato un modello organizzativo e gestionale idoneo a prevenire il reato commesso e ne abbia vigilato sull'efficace attuazione.

Una specifica formazione delle persone che hanno funzioni di direzione e delle persone sottoposte alla loro vigilanza è una delle condizioni essenziali per un'efficace attuazione di questi modelli.

Questo corso ha l'obiettivo di rispondere a questa necessità: illustra i principi base della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche presentando i ruoli e le responsabilità di tutti i soggetti coinvolti nella gestione della prevenzione dei reati previsti dal Decreto Legislativo 231 del 2001. Destinatari sono quindi i datori di lavoro, gli amministratori, i dirigenti ma anche tutti i collaboratori aziendali, interni ed esterni.

Riferimenti normativi

Decreto Legislativo 231 del 2001 e norme integrative.

Programma del corso

  1. La responsabilità amministrativa degli enti:
    • responsabilità amministrativa delle società ed enti;
    • ambito di applicazione;
    • interesse e il vantaggio;
    • responsabilità dei soggetti interessati;
    • ambito di applicazione - gli enti interessati.
  2. Reati e sanzioni:
    • reati;
    • sanzioni pecuniarie e interdittive;
    • responsabilità dell’ente.
  3. I modelli di organizzazione e gestione:
    • modelli di organizzazione e gestione;
    • vigilanza e il controllo dell’attuazione del modello di organizzazione e gestione;
    • organismo di vigilanza e controllo;
    • modelli di gestione per la tutela della sicurezza sul lavoro;
    • integrazione tra i modelli di gestione;
    • codice etico e il sistema disciplinare.
  4. Reati:
    • aggiornamento del catalogo dei reati presupposto.

Docenti del corso online in e-Learning Decreto Legislativo 231 del 2001 - Ruoli e responsabilità - 4 ore

Emilio DEL BONOEmilio DEL BONO
Dottore in Giurisprudenza dal 1990, Parlamentare della Repubblica Italiana dal 1996 al 2008, con gli incarichi di componente dell'Ufficio di Presidenza della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, Vicepresidente della Commissione Bicamerale di Controllo degli Enti Previdenziali, Vicepresidente della Commissione Bicamerale di indagine in materia di Infortuni sul lavoro. Ha contribuito alla stesura del D.Lgs. 81/08. Svolge attività di libero professionista, in qualità di formatore e consulente in materia di sicurezza sul lavoro. È direttore generale di un organismo di Certificazione di Sistemi di Gestione Sicurezza sul Lavoro.

Alessandro RONCHIAlessandro RONCHI
Ingegnere, dal 2010 è membro di numerosi Organismi di Vigilanza ex D. Lgs 231/2001. Ha maturato significative esperienze nella realizzazione di Modelli Organizzativi 231, sistemi di gestione sicurezza sul lavoro, ambiente, HACCP, qualità, sicurezza delle informazioni in importanti aziende nazionali e internazionali. Ha ricoperto e ricopre incarichi come RSPP, ruolo in cui è accreditato per tutti i codici ATECO. È valutatore di sistemi di gestione della sicurezza sul lavoro OHSAS 18001. È formatore in materia di sicurezza sul lavoro ed ha una pluriennale esperienza come docente. 

Verifiche e valutazione

La valutazione e l'accertamento dell'apprendimento sono svolti tramite il superamento di test telematici obbligatori intermedi a domande chiuse con correzione automatica al termine delle unità didattiche e al termine del corso, per la valutazione degli argomenti affrontati. I test visualizzano domande estratte casualmente da un archivio, diverse ed esposte in modo casuale per ogni tentativo di superamento del test. Le risposte di ogni domanda sono visualizzate in ordine casuale. Il superamento dei test avviene con almeno l'80% delle risposte corrette.

La valutazione globale sull'apprendimento è espressa dalla media della somma dei voti conseguiti nei test presenti nelle singole lezioni compresa l’esercitazione finale.

Al termine del corso un apposito questionario di gradimento verrà proposto per la valutazione finale da parte dei partecipanti affinché possano esprimere un giudizio sui diversi aspetti del corso appena concluso.

Periodo di validità

I corsi e-learning prevedono una durata predeterminata al momento dell'acquisto.

Attestato

Alla conclusione del corso, è consegnato un attestato numerato progressivamente dell'avvenuta formazione.



Aspetti metodologici e organizzativi

Per maggiori informazioni, consultare la pagina rigore didattico e aspetti metodologici e organizzativi.
Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category

Commenti dei clienti:


Rispondi Autore: Andrea Malotti (Per versione EL0091.04)30/09/2015 (19:29:01)
CORSO BEN STRUTTURATO, ESPOSIZIONE DEI CONCETTI CHIARA ED ESAUSGTIVA - OTTIMO GIUDIZIO
Rispondi Autore: Manrico Mensa (Per versione EL0091.04)09/08/2016 (11:45:17)
corso ben strutturato

Nickname:
E-Mail (solo per ricevere le risposte)
Inserisci il tuo commento: